• Avvocato Gaspare Porchia

Fallimento e responsabilità dell'amministratore della società


"L'azione di responsabilità sociale, ex art. 2393 c.c., ha natura contrattuale e presuppone un danno prodotto alla società da ogni illecito doloso o colposo degli amministratori per violazione di doveri imposti dalla legge e dall'atto costitutivo; l'azione di responsabilità verso i creditori sociali, ex art. 2394 c.c., ha natura extracontrattuale e presuppone l'insufficienza patrimoniale cagionata dall'inosservanza di obblighi di conservazione del patrimonio sociale ... Sicchè il curatore fallimentare, quando agisce postulando indistintamente la responsabilità degli amministratori, fa valere sia l'azione che spetterebbe alla società, in quanto gestore del patrimonio dell'imprenditore fallito, sia le azioni che spetterebbero ai singoli creditori, considerate però quali "azioni di massa" in ragione della L. Fall., art. 146 ... E il titolo di responsabilità extracontrattuale, ex art. 2394 c.c., può certamente risultare riferibile anche al danno da reato ex art. 185 c.p.".

(Cass. civile, sez. un., sent. n. 1641/2017)

#Fallimento #responsabilità #amministratore #società

0 visualizzazioni
Logo-CI.png

©2016 - 2020 Studio Legale Porchia - Tutti i diritti riservati

P.IVA: 03200050791 - Polizza professionale: Lloyd's N. BZ9C056799P-LB