©2016 - 2019 Studio Legale Porchia - Tutti i diritti riservati

P.IVA: 03200050791 - Polizza professionale: Lloyd's N. BZ8C034892P 

Logo-CI.png

La responsabilità dell’appaltatore per vizi e difformità dell’opera.

 

Per la configurabilità della responsabilità dell'appaltatore ex art. 1669 cod. civ., ai fini del computo del termine di decadenza e prescrizione dell'azione di garanzia, la visibilità di vizi, pur risalenti nel tempo, non è sufficiente a ritenere raggiunta la consapevolezza dell'esistenza degli stessi, che consiste nell'apprezzabile grado di conoscenza oggettiva della gravità e della derivazione causale dalla imperfetta esecuzione dell'opera.

(Cass., sez. 1, sentenza n. 2460 del 2008; Cass., sez. 2, sentenza n. 3040 del 2015 e Cass., sez. II , sentenza n. 18522 del 2016)

Please reload

Post correlati

Please reload

Post recenti

Please reload

Archivio

Please reload

SEGUICI
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey LinkedIn Icon
  • Grigio Google+ Icon