• Avvocato Gaspare Porchia

Il risarcimento per ritardo aereo


Ai sensi del Regolamento CE n. 261/2004, il ritardo di un volo, superiore alle tre ore, da' diritto ad ottenere una compensazione pecuniaria forfettaria, per risarcire il viaggiatore del disagio patito, a determinate condizioni e quando detto disagio non sia derivante dal verificarsi di eventi eccezionali e imprevedibili. In particolare, al passeggero spettano: per i voli in territorio comunitario: € 250,00 per tutte le tratte aeree con distanza fino a 1.500 chilometri ed € 400,00 per tutte le tratte con distanza superiore ai 1.500 chilometri; mentre, per i voli da un paese dell’UE ad uno extra-UE: € 250,00 per tutte le tratte aeree con distanza fino a 1.500 chilometri; € 400,00 per tutte le tratte con distanza compresa fra i 1.500 ed i 3.500 chilometri; € 600,00 per tutte le tratte aeree con distanza superiore a 3.500 chilometri.

(Regolamento CE n. 261/2004)

#viaggiatore #ritardo #volo #risarcimento

58 visualizzazioni

©2016 - 2020 Studio Legale Porchia - Tutti i diritti riservati

P.IVA: 03200050791 - Polizza professionale: Lloyd's N. BZ9C056799P-LB